Progetti di cooperazione

L'iniziativa COST  è nata nel 1971 come quadro intergovernativo di cooperazione europea nella ricerca scientifica e tecnologica. Il finanziamento COST avviene tramite progetti, detti Azioni (Action), ciascuna delle quali  dura quattro anni.

SHIINE – Multi Disciplinary Innovation for Social Change

La COST Action SHIINE si propone di dimostrare, attraverso l'adozione di metodi di innovazione multidisciplinare (MDI), come possiamo rispondere ai problemi sociali con un approccio design-led che ha un ethos orientato al problema, supportando il cambiamento sociale positivo e lo sviluppo del discorso sulle politiche pubbliche internazionali. Questo scopo sarà raggiunto attraverso l'istituzione di un laboratorio paneuropeo per l'innovazione del settore pubblico (ePSI). Il laboratorio formerà gli studenti sul piano occupazionale, integrando i programmi di istruzione nell’operatività del laboratorio e supporterà le agenzie che si occupano di gestire e sviluppare le politiche pubbliche.

Acronimo/Sigla: SHIINE - COST Action CA18236
Bando: COST Actions
Coordinatore: Chair of the Action: Dr Katri-Liis LEPIK; Vice Chair of the Action: Mr David PARKS; Administrative officer of the Action: Ms Carmencita MALIMBAN
Ruolo UNIVE: Agostino Cortesi - MC Substitute
Durata: 03/10/2019 - 02/10/2023
Gruppo di ricerca UNIVE: Agostino Cortesi
Sito web: https://socialchangelab.eu/

I “Progetti di Mobilità dei Ricercatori” sono progetti congiunti di ricerca inseriti in Protocolli Esecutivi Scientifici e Tecnologici, per i quali l’Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica della Direzione Generale per la promozione del Sistema Paese finanzia, insieme con la controparte straniera, la mobilità dei ricercatori.

I Progetti di Mobilità vengono selezionati sulla base di un Bando, pubblicato contemporaneamente in Italia e nel Paese straniero con cui si negozia il Protocollo Esecutivo, nel quale sono definite le aree di ricerca nelle quali si può presentare il progetto.

BRIDGE - Costruire la resilienza della società ai disastri naturali: metodologie e soluzioni per l’Italia e gli Stati Uniti

BRIDGE è un progetto di cooperazione tra Italia e Stati Uniti finanziato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Ha l’obbiettivo di sviluppare strumenti per l’analisi della resilienza delle comunità costiere ai disastri naturali e di costituire una comunità di esperti di resilienza e educatori per sostenere gli sforzi nella valutazione e gestione dei disastri naturali in Italia e negli Stati Uniti. Il progetto si basa su un gruppo di ricerca multidisciplinare composto da esperti italiani e statunitensi di analisi di rischio e resilienza coordinato dal Prof. Andrea Critto (Coordinatore Scientifico, Università Ca’ Foscari Venezia) in collaborazione con l’Università della Virginia e con il supporto dell’Ambasciata Italiana a Washington. La validazione dell’approccio proposto si baserà su casi di studio in Italia (Laguna di Venezia) e Stati Uniti (Norfolk, Virginia).

Bando: Bando MAECI ITA-USA 2018
CUP: H74I18000120005
Coordinatore: (parte italiana) Prof. Andrea Critto, (parte americana) Prof. James H. Lambert - University of Virginia
Ruolo UNIVE: coordinatore
Responsabile scientifico UNIVE: Andrea Critto
Quota UNIVE: totale progetto € 111.360,00; cofinanziamento richiesto € 49.920,00
Durata: 01/01/2019 - 31/12/2020 (rinnovabile per un ulteriore anno)
Gruppo di ricerca UNIVE: Andrea Critto, Antonio Marcomini, Silvia Torresan, Anna Sperotto, Elisa Furlan, Marta Bonat, Beatrice Sambo, Sinem Alslam, Fogarin Stefano, Allegri Elena, Zanetti Marco

Specifiche Formali per Sistemi Software Sicuri

L'obiettivo del progetto è studiare se politiche di sicurezza di sistemi software critici possano essere formalmente integrate nelle tecniche di specifica dei requisiti usando metodi formali, per individuare ambiguità e inconsistenze già nella fase di specifica del ciclo di vita del software. A tal fine applicheremo tecniche lightweight di validazione e verifica per "mettere in sicurezza" il software già in fase di ingegneria dei requisiti. In particolare applicheremo linguaggi di modellazione come Event-B e iSTAR per specificare e analizzare i requisiti così che la progettazione del software possa essere conformata a criteri di sicurezza. Complessivamente, il progetto risponde all'esigenza di utilizzare tecniche matematiche con solido fondamento teorico per validare aspetti di sicurezza degli applicativi software.

Bando: Indo-Italian Executive Programme of Cooperation in Scientific and  Technological Cooperation
Coordinatore: (parte italiana) Agostino Cortesi, (parte indiana) Chaku Nabendu
Ruolo UNIVE: Università Ca' Foscari Venezia - University of Calcutta
Responsabile scientifico UNIVE: Agostino Cortesi
Importo totale progetto: Finanziamenti per la mobilità dei ricercatori (una visita all'anno per un ricercatore di nazionalità indiana in Italia e una visita all'anno per un ricercatore di nazionalità italiana in India)
Quota UNIVE: Finanziamenti per la mobilità dei ricercatori italiani in India (una visita all'anno)
Durata: 18/04/2017 - 31/12/2019
Gruppo di ricerca UNIVE: Agostino Cortesi, Riccardo Focardi, Flaminia Luccio + assegnisti e dottorandi. Complessivamente l'impegno sarà di 12 mesi uomo nei tre anni

Progetti conclusi

Last update: 01/12/2021