La Voce: workshop teatrale sui disturbi alimentari. L'intervista di RCF

Venerdì 23 settembre, in Auditorium santa Margherita, si terrà l'appuntamento La Voce - oltre il corpo/The Voice - In and Out of the Body, per riflettere sui Disturbi del Comportamento Alimentare (D.C.A.) attraverso il linguaggio del teatro. L’iniziativa è organizzata dal Dipartimento di Studi Linguistici Comparati, in collaborazione con Farmacia Zooè.

 

Dalle ore 16.30, dopo i saluti istituzionali di Caterina Carpinato, prorettrice alla terza missione, e Laura Donà, dirigente tecnico USR per il Veneto, si terrà una tavola rotonda di approfondimento sui temi dei D.C.A. e alle ore 17.00 lo spettacolo teatrale La voce, ispirato al libro di Sandra Zodiaco "Oltre. Scoprirsi fragili: confessioni sul (mio) disturbo alimentare"

Sandra Zodiaco interverrà durante la tavola rotonda insieme a Carola Minincleri Colussi, regista e drammaturga dello spettacolo, Laura Tosi, docente di letteratura inglese, Massimo Stella, docente di critica letteraria e letterature comparate, Alessandro Mistrorigo, docente di letteratura spagnola, Eugenia Sainz, docente di lingua e traduzione spagnola.

 

“Il progetto mira a indagare – racconta il prof. Massimo Stella -   la relazione tra lingua e corporeità sulla scena del teatro, e proprio in questo quadro e intorno a questo tema, abbiamo avuto l'onore e il piacere di ospitare in passato, tra gli altri, Vincenzo Pirrotta e Andrea Pennacchi. Ora è la volta di Carola Minincleri Colussi, regista e drammaturga, che ha ideato uno spettacolo di ricerca senza parole, tutto fondato sull'incorporazione (embodiment) e proprio per questo intitolato "La Voce". Lo spettacolo è incentrato su quel profondo conflitto nevrotico che prende la forma sintomatica di anoressia. Un lavoro di notevole forza in cui, nella e attraverso la negazione, è messa a nudo la relazione strutturale tra corpo, voce e parola”.

“L'iniziativa si è concretizzata – continua il prof. Stella - grazie alla fondamentale collaborazione di Laura Tosi, nell'ambito del progetto di ricerca Ease and DisEase of the Body. Language Emotions and the Theatre da me diretto presso il DSLCC e cui hanno collaborato e aderito, con molta generosità, diversi colleghi fuori e dentro il Dipartimento”.

 

Questo il racconto di Sandra Zodiaco ai microfoni di Radio Ca’ Foscari

Federica Scotellaro