Laboratori musicafoscari

Musicafoscari propone workshop di sperimentazione musicale per gli studenti-musicisti cafoscarini, che permettono di incontrare e interagire con musicisti di importanza internazionale. Tra i laboratori attivi, spicca quello di improvvisazione finalizzato alla produzione musicale e concertistica del gruppo Elettrofoscari.

Accanto alle attività permanenti, musicafoscari propone eventi di qualità e di risonanza nazionale e internazionale, concerti live e produzioni musicali originali sul tema della composizione e improvvisazione, coinvolgendo studenti e musicisti di alto livello.

Contatti

Tel. 041 234 6953
 musicafoscari@unive.it

Facebook musicafoscari

Appuntamenti trascorsi

Laboratorio con Michele Rabbia

Venerdì 20 e sabato 21 maggio 2022

Il musicista Michele Rabbia, ospite a Ca' Foscari in un concerto per percussioni e musica elettronica, ha diretto un laboratorio con gli studenti-musicisti dell’ensemble di Musicafoscari. 

Tema centrale l’improvvisazione, che è una partitura, composta di segni ideografici e simboli, risultato di un percorso dove ascolto, analisi ed esecuzione portano ad un ampliamento del vocabolario espressivo in cui coabitano sonorità elettroniche e acustiche.

Lo studio fatto durante il laboratorio è stato restituito al pubblico durante la performance conclusiva del concerto domenica 22 maggio.

Seminario con Massimo Menotti

4 e 30 maggio 2022

Due appuntamenti, a cura del musicista Massimo Menotti, dedicati alla Minimal Music: un percorso dalle sue origini alla metà degli anni Settanta, per conoscere i suoi principali aspetti tecnici e stilistici attraverso le composizioni più importanti dei suoi quattro maggiori esponenti: La Monte Young, Terry Riley, Steve Reich e Philip Glass.

Ciascuno dei due incontri, aperti a tutti, ha avuto una prima parte teorica dedicata agli ascolti ed esempi musicali in cui si descriveranno gli stili e le principali tecniche del primo periodo della musica minimalista; la seconda parte è stata dedicata all'approfondimento pratico degli argomenti trattati grazie alla collaborazione dei musicisti dell’Ensemble Musicafoscari.

Laboratorio con Daniele Roccato

30 e 31 marzo 2022

Laboratorio di improvvisazione musicale condotto dal musicista Daniele Roccato insieme all'ensemble di Musicafoscari e alcuni musicisti del Conservatorio di Santa Cecilia di Roma.

Il progetto è stato restituito al pubblico venerdì 1 aprile alle ore 20.30 presso l'Auditorium Santa Margherita durante un concerto dal titolo Ca’ Foscari meets Santa Cecilia: Daniele Roccato e gruppo collettivo di improvvisazione.

Laboratorio in presenza

Sabato 27 novembre 2021, ore 18.30
Auditorium Santa margherita

Condotto da Fabrizio Ottaviucci

Fabrizio Ottaviucci è tornato a Venezia ospite di Musicafoscari con un concerto per pianoforte solo giovedì 25 novembre 2021 presso l’Auditorium Santa Margherita. L’improvvisazione è un atto di radicale adesione alle necessità del momento; il tentativo è sempre quello di cogliere qualcosa che non è afferrabile attraverso il pensiero o una forma precostituita. È una dimensione fluida e libera dai confini di ogni stile.

Nei giorni successivi Fabrizio Ottaviucci ha lavorato con gli studenti-musicisti dei laboratori permanenti del progetto Musicafoscari sui temi dell’improvvisazione. Insieme hanno messo in pratica quanto sperimentato durante una performance conclusiva aperta al pubblico.

Seminario online

Giovedì 10 dicembre 2020, ore 18.00-20.00

Condotto da Daniele Roccato

Nel corso del seminario verranno esplorate delle pratiche musicali per superare l’ossessione della volontà e del giudizio e per liberare un condiviso spazio creativo.

Nella vita di tutti i giorni siamo abituati a tagliare a fette la realtà dividendola in entità separate, ad attribuire ad ogni entità un nome e a legare fra di loro i nomi attraverso la struttura verbale, che presuppone un soggetto, definisce un’azione (verbo) e individua l’oggetto dell’azione stessa. Questi sono gli elementi della nostra griglia linguistica, che per funzionare ha bisogno di creare qualcosa che è totalmente estraneo all’esperienza: il tempo.

Fin dall’infanzia siamo stati educati per vivere e interagire all’interno di questa realtà concettualizzata proiettando continuamente un senso del se nel passato e nel futuro.

Naturalmente non è possibile ignorare questa struttura, essendo il fondamento della nostra civiltà, e non sarebbe nemmeno auspicabile dal momento che ci fornisce degli strumenti di interazione miracolosi (come il fatto di riuscire a decifrare il significato simbolico dei segni che state osservando in questo momento, probabilmente sullo schermo del vostro smartphone).

Questa però diventa una drammatica fonte di frustrazione se rappresenta, come spesso accade, l’unico modo per rapportarsi con la realtà.

Seminario online

Presentazione di una performance multimediale

Giovedì 17 dicembre 2020, ore 18.00-20.00

Musiche Nicola Fazzini e Alessandro Fedrigo (XY Quartet)
Testo e drammaturgia Vincenzo De Vivo
Voce John De Leo
Multivisioni Francesco Lopergolo
Direttore artistico del Teatro Salieri di Legnago Federico Pupo

Lo spettacolo StraborDante - Viaggio musicale in nove tappe nell’Inferno di Dante, è un progetto inedito realizzato in vista delle celebrazioni del VII centenario della morte di Dante Alighieri con il quale il capolavoro del Sommo Poeta diventa una performance visionaria e multimediale.

Il viaggio nell’inconscio dell’Inferno di Dante, il cantico più evocativo della Divina Commedia indossa una veste contemporanea, quella di un'inedita opera tra jazz rock e noise: con il soundricercato di XYQuartet (Nicola Fazzini, Alessandro Fedrigo, Saverio Tasca e Luca Colussi), la voce inconfondibile di John De Leo - interprete d'eccezione della drammaturgia di Vincenzo De Vivo, con la multivisione di Francesco Lopergolo, a dare forma e colore al suono.

Il legame intrinseco tra musica, sonorità, poesia e immagine, indagato dallo stesso poeta padre della lingua italiana, prende forma in una performance artistica d’avanguardia.

Valicando i confini dello spettacolo teatrale, del concerto, i limiti storici, temporali e linguistici, parleremo con i protagonisti di questo spettacolo multidisciplinare, ripercorrendo le tappe della costruzione del progetto artistico e della sua produzione, proprio nel periodo di chiusura nazionale dei teatri.

Lo spettacolo è frutto di una residenza artistica al Teatro Salieri di Legnago, nell'ambito del progetto A CASA NOSTRA - La rinascita dei Teatri per i Cittadini del Veneto, finanziato dalla Regione Veneto e che vede come capofila il Teatro Comunale Città di Vicenza ed è realizzato in partnership con Arteven e Teatro Stabile del Veneto.

Elettrofoscari

L’ensemble Elettrofoscari, coordinato dal prof. Daniele Goldoni, è costituito dagli studenti-musicisti che hanno deciso di intraprendere un percorso di approfondimento partecipando al laboratorio permanente di musica sperimentale.

Il lavoro dell’ensemble è volto alla creazione di un proprio repertorio in cui inserire concetti e pratiche, improvvisative ma non solo, apprese durante i workshop proposti all’interno del progetto musicafoscari.

La partecipazione del gruppo, dalla geometria variabile, viene richiesta per numerosi eventi istituzionali all’interno dell’ateneo di Ca’ Foscari, ma sempre più spesso si rivolge anche all’esterno per proporre la sua sperimentazione ad eventi come il FIMU (Festival Internazionale di Musica Universitaria) e il Piccolo Festival della Letteratura di Bassano.

Appuntamenti trascorsi

file pdf2017282 K
file pdf2016669 K
file pdf2015646 K
file pdf20140.92 M
file pdf2013596 K

Last update: 05/12/2022