Progetto VeniSia, approvato protocollo d'intesa tra Comune e Ca' Foscari

La Giunta comunale, riunitasi ieri in web conference, ha approvato la delibera con la quale si dà attuazione al protocollo di intesa tra Comune di Venezia e Università Ca’ Foscari Venezia a sostegno del Progetto VeniSia - Venice Sustainability Innovation Accelerator. Un progetto nato per avviare diverse iniziative sul territorio veneziano nell’ambito della sostenibilità, tra cui anche lo sviluppo di un acceleratore di innovazione sulla sostenibilità. L’acceleratore avrà sede a Venezia, e sarà dedicato all’incremento di idee imprenditoriali e soluzioni tecnologiche resilienti ai cambiamenti climatici, in grado di contribuire alla tutela dell’ambiente e all’utilizzo più efficiente delle risorse. Sarà strettamente in linea con i Sustainable Development Goals definiti nell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, sottoscritta il 25 settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri delle Nazioni Unite e approvata dall’Assemblea Generale dell’ONU.

“Con questa delibera – commenta l’assessore ai rapporti con l’Università Paola Mar – gettiamo le basi per una fattiva collaborazione tra Comune e Ca’ Foscari per incentivare l'uso delle nuove tecnologie affinché Venezia diventi precursore e modello di Città all’avanguardia sia a livello europeo che internazionale. Il protocollo, che ha anche ottenuto l'attivo sostegno del Comune, si sostanzia in un reciproco impegno a collaborare mediante successivi accordi attuativi tra le parti che definiranno le azioni concrete che il Comune potrà porre in essere per la realizzazione del progetto VeniSia. Nello specifico, proprio con l’obiettivo più volte sostenuto dal sindaco Luigi Brugnaro di creare una sempre più fitta collaborazione tra il Comune e il mondo universitario veneziano e veneto, saremo chiamati a mettere in campo azioni a sostegno dell’imprenditorialità e di uno sviluppo socio-economico che sia compatibile con le impellenti esigenze di tutela ambientale. Tutti uniti per una Città che guarda al futuro e lo fa puntando sui giovani e sull’innovazione tecnologica”.

 "Con questo progetto, nato da un'idea del prof. Carlo Bagnoli del nostro Dipartimento di Management - commenta Tiziana Lippiello, Rettrice dell'Università Ca' Foscari Venezia - diamo un contributo concreto e innovativo allo sviluppo di Venezia e il suo territorio, offrendo nuove opportunità ai giovani. Sostenibilità, innovazione tecnologica, auto-imprenditorialità costituiscono la direzione da percorrere, insieme, per rilanciare il nostro territorio, attraverso una fattiva e proficua collaborazione tra le istituzioni. Disponiamo di un capitale inestimabile: i nostri studenti e i nostri ricercatori, con il loro talento e le loro idee da promuovere e sostenere per un futuro più inclusivo e sostenibile, in grado di attrarre e realizzare progetti innovativi come VeniSia".