Il cafoscarino Alberto Morelli nella “Top 100 under 30” di Forbes

Ogni anno, dal 2018, Forbes premia le eccellenze dell’imprenditoria giovanile italiana con la “Top 100 under 30, una lista dei talenti sotto i 30 anni che si sono distinti per le loro proposte innovative nella business community globale.

Tra le eccellenze nella categoria “Manufacturing & Industry”, la rivista ha incluso il cafoscarino Alberto Morelli, co-fondatore e CEO di Venezianico, maison d’orologeria di lusso tutta italiana. Nata nel 2017, l’azienda punta a diventare una delle realtà di riferimento del settore grazie a un nuovo approccio strategico che integra e-commerce e store fisici.

Dopo la laurea magistrale in Economia e Finanza nel 2016, Morelli si lancia subito nel mondo del business assieme al fratello Alessandro.
Ispirati dalla città di Venezia, un luogo con “particolare tensione tra la sua storia illustre e la ricerca della modernità”, i fratelli Morelli cercano di coniugare tradizione orologiera e innovazione, ad esempio utilizzando piattaforme di crowdfunding.

Ma come si arriva a lavorare nel mondo dei beni di lusso? “Nello scegliere l’orologeria come settore d’attività, l’aver studiato a Ca' Foscari ha avuto un ruolo fondamentale” - dichiara Alberto - “Innanzitutto, ha certamente ampliato i miei orizzonti in senso internazionale. Grazie all’Ateneo ho partecipato alla Harvard Summer School e ho trascorso sei mesi in Australia, a Melbourne, nell’ambito del programma Overseas. Proprio in Australia ho cominciato a sviluppare l’idea di creare una maison di orologeria, anche grazie al dialogo e confronto con gli altri studenti che ho incontrato durante il mio soggiorno. Lì ho costruito una prima rete di contatti utili per iniziare.”

Leggi l’intervista completa realizzata dall’associazione Ca’ Foscari Alumni ad Alberto Morelli

Francesca Favaro