L'arte del libro: laboratori per Incroci di civiltà

Incroci di civiltà si apre quest’anno ai progetti speciali e, dopo il bookcrossing, per la prima volta affianca alla consueta programmazione un’attività didattica rivolta agli studenti della scuola secondaria superiore che rientra tra i progetti trasversali di orientamento (PCTO, Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento) che da anni l’Ateneo organizza.

Durante lo svolgimento del Festival dal 3 al 6 novembre 19 studenti selezionati avranno l’opportunità di seguire una serie di workshop dedicati al “mondo del Libro” ideati e organizzati da Angela Bianco (Dipartimento Filosofia e Beni culturali).

La proposta prevede 8 workshop, 4 dedicati alla vera e propria costruzione manuale del libro e 4 alla decorazione, a cura di professionisti del settore che accompagneranno gli studenti alla scoperta dell’oggetto libro (2 incontri al giorno per un totale di 18h) 12h libere. Ogni partecipante inoltre, in totale autonomia, sarà libero di scegliere come impiegare le ore libere seguendo gli incontri del Festival e/o prendendo parte al Laboratorio di costruzione “Incroci 2021 il Libro”. Per il pubblico saranno disponibili 5/10 posti ad appuntamento.

Ma “Come nasce un libro?” Ce lo spiegherà mercoledì 3 novembre attraverso tutte le fasi della sua produzione, a partire da un famoso manuale degli anni 30 dall’omonimo titolo di Raffaello Bertieri, Giuseppe Cantele Ronzani di Ronzani Editore.

Lo stesso giorno ma alle 15.00 Michele Costantini e Luca Valonta di Grafiche Ellemme, una delle stamperie d’arte veneziane più amate in città, ci svelerà i segreti dell’arte del tipografo e ci farà capire come si creano opere d’arte utilizzando le tradizionali macchine da stampa Heidelberg.

Sarà invece la Carterìa ai Frari giovedì 4 novembre a parlarci di come si utilizzano materiali di alta qualità e tecniche tradizionali, risalenti alla legatura veneziana del XV secolo, per produrre preziosi quaderni, album e diari. Gli appuntamenti sulla costruzione del libro si concludono giovedì 4 con la meravigliosa abilità artigiana di Paolo Olbi, che con la sua decennale esperienza parlerà dell'arte della legatoria del libro.

Venerdì 5 novembre sarà invece la volta degli incontri sulla decorazione con una storica stamperia di Venezia in cui Giampaolo Fallani svelerà i segreti della serigrafia. Nel pomeriggio dello stesso giorno, l’illustratore che ha creato l’immagine che è entrata negli occhi e nel cuore di tutti durante la pandemia, quella dell’infermiera che stringe tra le braccia l’Italia, Franco Rivolli, introdurrà il pubblico all’importanza dell’illustrazione nel libro.

Il tema della fotografia sarà invece affrontato dal fotografo Riccardo Banfi sabato 6 novembre. Un ultimo incontro sarà sul Libri d’Artista.

Gli appuntamenti contrassegnati da asterisco sono aperti anche al pubblico esterno che dovrà prenotarsi mandando una mail all’indirizzo cartelab@unive.it o consultando il sito www.incrocidicivilta.org

Programma:

Incontro introduttivo

28/11 Flavio Gregori, Direttore della 14 edizione del Festival internazionale di letteratura Incroci di civiltà, e Angela Bianco, ideatrice e tutor dell’attività, aula Berengo/ zoom/meet ore 17.00

4 incontri COSTRUZIONE

 

3/11/2021 mercoledì 

  •  “Come nasce un libro” Raffaello Bertieri - presentato da Giuseppe Cantele Ronzani, Ronzani editore, ore 10.30-13.00, presso CFZ Ca’ Foscari Zattere Tesa 1 *
  • “La stampa e il mestiere del Tipografo” Michele Costantini e Luca Valonta - Grafiche Ellemme Venezia, ore 15.00-17.00, presso Campo Santa Maria Mater Domini 2173


4/11/2021

  • “La carta e i formati” Elisabetta Casaburi - Carterìa ai Frari, ore 10.30-13.00, presso calle larga prima Frari
  • “La legatura del Libro” Paolo Olbi, ore 15.00-17.00, presso Ca’ Zenobio Collegio Armeno 

4 incontri DECORAZIONE

5/11/2021

  • “La serigrafia” Gianpaolo Fallani - Fallani Venezia Center for Arts, ore 10.30-12.30, presso Cannaregio 5001/A
  • “L’Illustratore illustra” Franco Rivolli, ore 16.30-18.00, presso CFZ Ca’ Foscari Zattere Tesa 1


6/11/2021

    •  “La fotografia; libro o corredo”, Michele Alassio in dialogo con Giovanni Pelizzato, ore 10.30-13.00, presso Spazio Toletta *
    • “Il Libro d’Artista” Alessandro Corubolo ore 17.30-19.00, presso CFZ Ca’ Foscari Zattere Tesa 1 *

Grazie alla partecipazione di

Elisabetta Casaburi - Carterìa ai Frari, Gianpaolo Fallani - Fallani Venezia , Giovanni Pelizzato -  laToletta, Giuseppe Cantele Ronzani - Ronzani editore, Michele Costantini e Luca Valonta - Grafiche ElleEmme, Paolo Olbi.

Ospiti speciali

Franco Rivolli, Riccardo Banfi

Informazioni dettagliate sugli appuntamenti

 

“Come nasce un libro” Raffaello Bertieri, presentato da Giuseppe Cantele Ronzani *

Dopo novant’anni dalla prima e unica edizione, Ronzani ripropone questo piccolo classico della tipografia in facsimile che permette di apprezzare anche visivamente la vocazione didattica del libro.

In Come nasce un libro (1931) Raffaello Bertieri racconta in modo piano, con precisione didattica e dovizia di esempi, tutte le fasi della produzione del libro, dalla composizione dei testi, all’impressione vera e propria e alla legatura, mostrando in dettaglio quanto siano interdipendenti le varie fasi, e quanto l’accuratezza e la precisione siano essenziali alla realizzazione del lavoro. Dopo decenni di profondi cambiamenti, riguardanti non solo la tecnologia, l’editoria, la grafica, ma l’insieme dei fenomeni culturali e sociali che stanno dietro alla produzione del libro, queste pagine – espressione dell’approccio ‘funzionalista’ di Bertieri alla progettazione grafica – mantengono intatto il loro interesse, sia quale documento di prim’ordine sullo stato dell’arte libraria negli anni Venti e Trenta del secolo scorso, che per l’attualità di insegnamenti e considerazioni sulle qualità che un libro deve avere per soddisfare, innanzitutto, le esigenze del lettore. www.ronzanieditore.it 

“La stampa e il mestiere del Tipografo” Michele Costantini e Luca Valonta - Grafiche Ellemme Venezia

Grafiche Ellemme è una delle stamperie d’arte veneziane più amate in città che continua la tradizione di Aldo Manuzio e utilizza le tradizionali macchine da stampa Heidelberg per manifesti, carta intestata, cartoline, ex libris e altre meravigliose opere d’arte.

Creata da Michele Costantini e Luca Valonta, artisti e maestri stampatori, il progetto Venezia Stampa promuove pittori e artisti locali. www.la-tipografia.it/Tipografia-grafiche-ellemme/ 

“La carta e i formati” Elisabetta Casaburi - Carterìa ai Frari calle larga 2954

Fondata nel 2008, la Carterìa ai Frari utilizza materiali di alta qualità e tecniche tradizionali, risalenti alla legatura veneziana del XV secolo, per produrre i suoi quaderni, album e diari.

La passione e la competenza di Elisabetta uniti all’impiego di processi interamente realizzati a mano sono garanzia di qualità e autenticità dei suoi manufatti. www.carteriaaifrari.it 

“La legatura del Libro” Paolo Olbi – Dorsoduro 3253

Il laboratorio di Paolo Olbi è attivo a Venezia dal 1962 e propone un’ampia gamma di articoli unici che sono il risultato di un attento lavoro artigianale che affonda le sue radici nella tradizione. www.olbi.atspace.com

“La serigrafia” Gianpaolo Fallani - Fallani Venezia Center for Arts - Cannaregio 5001/A

Nel 1968 Fiorenzo Fallani apre a Venezia il suo laboratorio di serigrafia artistica tutt’ora attivo e noto come FallaniVenezia. 

Qui, nel 1968 Fiorenzo Fallani ha iniziato la sua esperienza con questa tecnica di stampa, arrivata dagli Stati Uniti, che allora faceva la sua prima apparizione in Italia.

Nel 1970 Fallani viene chiamato dalla XXXV Biennale d’Arte di Venezia per lavorare al laboratorio di serigrafia allestito presso il Padiglione Italia ai Giardini dove lavorerà con artisti provenienti da tutto il mondo. 

È da allora che il laboratorio accoglie artisti internazionali, dai più noti fino alle giovani promesse dell’arte, che trovano qui un luogo dove poter sperimentare. All’attività artistica del laboratorio, si è sempre affiancata l’attività commerciale dell’azienda, che, prima con la zincografia e la fotolito create da Fiorenzo Fallani, si è poi evoluta, con l’ingresso dei figli e con l’avvento della tecnologia digitale, fino ad arrivare a quello che è oggi il Gruppofallani una realtà industriale che opera in ambito culturale. www.fallanivenezia.com

“L’Illustratore illustra” Franco Rivolli *

Franco Rivolli è nato al Lido di Venezia nel 1979, dopo il Liceo artistico, si iscrive alla scuola Arte e Messaggio di Milano, sezione illustrazione. Dopo il diploma inizia un periodo di stage presso lo studio di Francesca Crovara.

Collabora con la R.A.I. per la realizzazione di alcuni cortometraggi animati per il programma 'L'albero azzurro".

Lavora a testi scolastici, libri per ragazzi e riviste.

Le sue illustrazioni sono state esposte in mostre collettive ad Adis Abeba, Città del Messico, Helsinki, Lisbona, Tokyo, Kyoto, Savannah, Venezia ect. È lui, tra le altre cose, l’autore di “Angels” l’immagine simbolo della pandemia che è riuscita a rappresentare il sentimento di un’intera nazione. 

“La fotografia; libro o corredo” Michele Alassio *

Michele Alassio è nato a Venezia il 23 agosto 1956. La sua prima esposizione personale è stata cura – ta dall’Ikona Photo Gallery di Živa Kraus ed ha avuto luogo a Venezia nell’agosto del 1985. A questa sono seguite altre in ogni parte del mondo, sia in gallerie private italiane che internazionali quali la Barry Friedman Gallery di New York e la Maddox Gallery di Londra, che in luoghi istituzio – nali quali il M.o.M.A di New York, il Reina Sofia di Madrid, la Triennale di Milano, il ROS Center di San Pietroburgo. In totale l’attività artistica ha espresso dodici distinte serie di fotografie, tutte editate in edizione limitata e firmata, con proget – ti che hanno spaziato dai casi neurologici tratti dall’opera di Oliver Sacks (“Sacks” – 2003), alla realizzazione di una serie di fotografie ispirate da poesie, citazioni e racconti di Jorge Luis Borges (“J.L.B.” 2011), alla serie “Dreams & Nightmares” del 2014, alla serie “Confidence” ed alle ultime “Rebus” (2019) e “Venice’s Autopsy” (2018-2019). “Our Darkest hour, its radiant time”, realizzata in pieno lockdown a Venezia, nei mesi di marzo e aprile 2020, e «Mirages-joking with fire» del 2021 sono le sue due ultime serie editate. Michele Alassio è rappresentato dalla Barry Friedman Ltd., New York.


“Libri d’Artista” Alessandro Corubolo *

Assieme a Gino Castiglioni, con il quale ha condiviso proprietà e conduzione della stamperia privata Officina Chimèrea, Alessandro Corubolo ha realizzato, nel tempolibero dall’attività professionale – dalla scelta e cura dei testi, alla composizione, alla stampa su torchio a mano – poco meno di una cinquantina di libri, in maggior parte illustrati con incisioni originali di noti artisti. Questa attività ha portato ad alcuni riconoscimenti significativi, tra i quali la medaglia d’argento come grafico al Premio Bodoni Città di Parma 1971 e diverse esposizioni (fra cui, Offenbach: 1988, Milano:

1992, Bassano: 1993, New York: 1994, Seattle, Eugene, San Francisco, Reno, Salt Lake City: 2001).

Ha studiato storia dell’arte al DAMS – Università di Bologna. Si interessa di tecnica e storia della tipografia, dell’editoria e illustrazione libraria. Fa parte del Comitato di Redazione di «Verona Illustrata», Rivista del Museo di Castelvecchio e del Consiglio di Amministrazione dell’Accademia Cignaroli e Scuola Brenzoni di Pittura e Scultura.

 

*APPUNTAMENTI APERTI ANCHE AL PUBBLICO su prenotazione www.incrocidicivilta.org 

Federica Ferrarin