Foundation Year: perché gli ‘under 18’ di tutto il mondo scelgono Venezia?

Andrea Giselle ha 18 anni, viene dall’Honduras e sogna di studiare biotecnologie in Italia. È arrivata a Venezia pochi giorni fa, insieme ad altri 80 coetanei provenienti da tutto il mondo,  per partecipare al Foundation Year 2021 organizzato dalla School for International Education - Venezia (SIE) dell’Università Ca’ Foscari. 

“Ho scelto di partecipare perché ho visto i benefici che apporta attraverso i moduli intensivi in cui è strutturato - ci ha raccontato, mentre sta seguendo a Ca’ Foscari un corso di italiano livello B1. - Imparare l’italiano in modo intensivo e attraverso lezioni approfondite mi è sembrata una grande opportunità per la mia carriera futura. E poi.. chi non vorrebbe studiare a Venezia?!”

Il Foundation Year è un programma propedeutico, di un anno, che prepara gli studenti internazionali a iscriversi ai corsi di laurea triennale di atenei italiani, per colmare il divario tra scuola superiore e università. Ca’ Foscari è uno dei pochi atenei italiani a offrirne uno.

Studenti delle scuole superiori di tutto il mondo sono attratti dalla forte vocazione internazionale di Ca’ Foscari, con i suoi numerosi corsi in lingua inglese, e da una città ricca di arte e culture come Venezia.

Gli studenti che come Andrea sono iscritti al programma dell’ateneo veneziano hanno tutti dai 17 anni in su e provengono da quasi 40 stati distribuiti nei 4 i continenti, una trentina di loro sono già arrivati in città per seguire il programma che, in questo primo semestre, si svolge in modalità duale. 

Il Foundation Year offre diversi percorsi di apprendimento o "tracks": area economica e management (cinque corsi), area umanistica (quattro corsi), area scientifica (quattro corsi), architettura e design in collaborazione con lo IUAV (cinque corsi).  

Il programma offre anche quattro opzioni per lo studio delle lingue: un’alfabetizzazione di base in lingua italiana (fino a un livello B1), un corso intensivo di italiano per gli studenti con conoscenze pregresse (fino a un livello B2),  un’opzione specifica per i native speaker e l’opzione “internazionale”, interamente in lingua inglese, ma con una piccola alfabetizzazione di italiano per facilitare le interazioni quotidiane.

Sebbene l’interesse per lo studio della lingua italiana sia in crescita soprattutto per gli studenti indirizzati all’ambito umanistico, l’opzione  “internazionale” in lingua inglese è molto apprezzata dagli studenti e consente loro di raggiungere un livello B2 per frequentare con profitto i corsi triennali in inglese offerti da Ca’ Foscari e dagli altri atenei italiani.

Questa è stata l’opzione scelta, per esempio, da Kelvin Eusebio, che ha 19 anni e viene dal Mozambico.

“Ho scelto il Foundation Year per iniziare una triennale con il piede giusto: mi sembra un’ottima opportunità di accrescere le mie competenze accademiche, in termini di acquisizione di capacità argomentative, linguistiche e metodo di studio. Ho preferito Ca’ Foscari perchè è una delle poche università italiane che offre un programma di Foundation Year: è un programma fantastico perché consente di migliorare le proprie capacità linguistiche non solo attraverso i corsi dei vari ‘study tracks’, ma anche perché offre un modulo linguistico che si focalizza nello specifico sul consolidamento della lingua inglese, oltre a dare l’opportunità di iniziare a imparare l’Italiano: è una possibilità che non sempre si offre in un corso triennale o nelle università di altri paesi. La mia prima impressione è che si dia un grande valore alla vostra lingua e cultura, questo mi è sembrato molto bello e affascinante. ”

I partecipanti risiedono nelle residenze universitarie, come quella di Santa Marta, e vengono coinvolti in attività sportive e di team building per vivere l’esperienza in un ambiente immersivo, che consenta loro di familiarizzare con la lingua e la cultura italiana oltre che con il mondo dell’università.

Durante il programma gli studenti vengono anche orientati al mondo dell’Università italiana e ricevono indicazioni sulle procedure di immatricolazione degli atenei ospitanti

Kelvin Eusebio, che frequenta la “track” in “Economics and Management” dopo il Foundation Year vorrebbe studiare Business Administration and Management a Ca’ Foscari

“Ho scelto di venire a Venezia perchè ho sempre voluto studiare in Italia: mi piacerebbe lavorare nell’ambito del management della moda e del lifestyle e l’Italia è il Paese perfetto per questo settore, in particolare vorrei studiare Business Administration and Management, per imparare a organizzare e gestire una mia attività. Da questo punto di vista Ca’Foscari è una delle migliori università in Italia perché offre numerosi programmi speciali, eventi, workshop e attività oltre ad avere molti scambi e partner internazionali. Ho anche notato che ci sono molti alumni degni di nota, anche impegnati in settori come quello di mio interesse e questo mi invogliato a perseguire la carriera dei miei sogni: vorrei davvero fondare un'azienda di lifestyle che venda vestiti, articoli per la casa, mobili e così via. 

Mi piacerebbe vivere in Europa, ma voglio anche contribuire allo sviluppo del mio paese un giorno. Sono qui per questo: per l’alto livello del sistema educativo, per fare esperienza, per imparare e per poi riportare quanto acquisito nel mio paese. In Mozambico infatti non abbiamo brand di lusso, la maggior parte di quelli che conosco sono italiani, quindi l’Italia rappresenta l’opzione migliore per i miei studi e sono davvero felice della mia scelta”.

Federica BISCARDI