Dal 6 al 9 ottobre torna il Ca' Foscari Short Film Festival

Il Ca’ Foscari Short Film Festival è più vivo che mai e tornerà per la sua undicesima edizione dal 6 al 9 ottobre 2021 nuovamente in forma diffusa, riabbracciando finalmente il pubblico all’Auditorium Santa Margherita di Venezia, da sempre luogo di riferimento del festival, e le prestigiose sedi culturali partner.

Dopo aver dovuto rinunciare alla sua classica collocazione primaverile a causa dell’emergenza pandemica, si svolgerà dunque come lo scorso anno in ottobre il primo festival in Europa interamente concepito, organizzato e gestito da un’università, sempre guidato dal direttore artistico e organizzativo Roberta Novielli. Lo Short continua a promuovere la sua immagine di festival pensato da e per i giovani, dove, insieme a un consolidato gruppo di professionisti, gli studenti cafoscarini contribuiscono alla realizzazione dell’evento in tutte le sue fasi. Sono giovani anche i protagonisti del cuore pulsante della manifestazione, il Concorso Internazionale, dedicato a cortometraggi realizzati all’interno di università e scuole di cinema di tutto il mondo. Da questo punto di vista il festival è diventato negli anni una importante vetrina internazionale per registi emergenti, come testimonia anche l’entusiasta partecipazione alla preselezione che ha registrato oltre 2500 cortometraggi provenienti da più di cento paesi differenti. Ad affiancare i 30 cortometraggi finalisti ci sarà come sempre una ricca programmazione fatta di programmi speciali, masterclass, focus e omaggi.

Inoltre, per supportare lo Short in un periodo che ha colpito profondamento i festival cinematografici e le rassegne culturali in generale, è stata lanciata dalla piattaforma dell’Università Ca’ Foscari Venezia una campagna di crowdfunding, dove spettatori, addetti ai lavori, fan e amici del festival potranno fare una donazione, piccola o grande che sia, che aiuterà a rendere questa undicesima edizione ancora più unica e ricca di ospiti. Per donare, o semplicemente per maggiori dettagli sul progetto, il link di riferimento è il seguente: https://sostienici.unive.it/projects/short-film-festival-2021

La realizzazione di questa undicesima edizione sarà possibile anche grazie all’inizio della collaborazione con due importanti partner: il primo è il Museo Nazionale del Cinema di Torino, il più importante in Italia e tra i più prestigiosi al mondo, anche grazie alle peculiarità dell’allestimento espositivo in una location d’eccezione come la Mole Antonelliana. Diretto da Domenico De Gaetano dal 2019, il Museo non è però solo uno spazio espositivo, ma si dedica da sempre a promuovere attività di studio, ricerca e documentazione in materia di cinema, fotografia e immagine attraverso corsi, rassegne, laboratori e mostre monografiche. Il secondo partner è invece il gruppo media editoriale Guang Hua Cultures et Media, fondata nel 1983 e con sede principale a Parigi e presente in tutti i Paesi Europei, attualmente il più influente dei medi di lingua cinese in Europa, diventata negli anni un importante punto di riferimento culturale che collega la Cina al nostro continente. Oltre all'editoria tradizionale (Nouvelles D’Europe), il Gruppo si concentra nello sviluppo dei nuovi media attraverso vari siti e una rete TV europea; inoltre, sin dagli anni Novanta opera nell'ambito formativo fondando vari Centri Culturali e Scuole di Lingua Cinese in diversi Paesi europei: ad oggi sono associate più di 40 scuole di lingua cinese.

Infine, confermati anche quest’anno i due concorsi collaterali entrati di diritto tra gli appuntamenti fissi del festival con la quinta edizione del Music Video International Competition che presenterà i dieci migliori videoclip musicali realizzati nell’ultimo anno da studenti di università o scuole di cinema. Giunge invece all’ottava edizione il Premio “Olga Brunner Levi”, frutto della storica collaborazione con la Fondazione Ugo e Olga Levi e rivolto agli studenti liceali di tutto il mondo. Il Premio ha come tema la musica, nella forma di cortometraggi che mettano in risalto una prospettiva femminile, in onore della grande mecenate veneziana alla quale è intitolato il concorso. Cinque i titoli in gara, provenienti da altrettanti paesi.

Il programma completo di questa undicesima edizione verrà svelato dal direttore artistico e organizzativo Roberta Novielli durante la conferenza stampa di presentazione del festival che si terrà a settembre.

Federica Ferrarin