Apre a settembre la residenza di San Giobbe

Nuovi alloggi per studentesse e studenti a Venezia a partire dall’anno accademico 21/22, ormai alle porte. Si stanno concludendo, infatti, i lavori che completeranno il più esteso campus universitario del centro storico veneziano, nell’area di San Giobbe, con una residenza studentesca da 229 posti letto, completa di servizi e spazi aperti anche alla cittadinanza. Con un bando europeo, l’Università Ca’ Foscari Venezia ha affidato la gestione della nuova struttura a DoVeVivo, la più grande coliving company in Europa con oltre 1.500 immobili gestiti, 9 studentati e 8.000 posti letto in 15 città europee.

Tiziana Lippiello, Rettrice Università Ca’ Foscari: “Sono molto lieta per l'imminente apertura della residenza studentesca di San Giobbe, in concomitanza con il ritorno degli studenti nelle nostre sedi, a settembre, dopo un lungo periodo di lontananza forzata. Lo studentato è davvero molto bello ed è pensato in ogni dettaglio per gli studenti, e che potranno contare su un'ampia disponibilità di spazi per lo studio e la socialità. Il contesto è impareggiabile: dall'affaccio sulla laguna agli edifici del Campus economico, un gioiello architettonico di cui andiamo fieri. Nel giro di tre anni abbiamo già realizzato circa 900 nuovi alloggi, prima con la residenza studentesca a Santa Marta e ora con questa a San Giobbe: un investimento sul quale contiamo molto, per attrarre a Venezia un numero sempre maggiore di studenti e studentesse, da ogni regione d'Italia e dal mondo intero, non solo per accrescere ma soprattutto per arricchire la nostra comunità. La residenzialità è una nostra priorità e, in quanto tale, sarà al centro delle nostre politiche strategiche da qui ai prossimi anni”.

Valerio Fonseca, Co-Founder e CEO di DoveVivo: “Siamo fieri di poter offrire le nostre soluzioni di coliving in una città speciale come Venezia, simbolo del patrimonio artistico del Paese e storico crocevia di culture internazionali. Un ringraziamento particolare va all’Università Ca’ Foscari Venezia che ha creduto insieme a noi nell’opportunità di poter offrire ai giovani studenti un luogo unico di incontro, esperienza e condivisione di momenti formativi, reso ancor più affascinante e funzionale. Per noi di DoveVivo, approdare nel capoluogo veneto significa portare il modello del coliving e i nostri standard di qualità elevati in una città storica dalle mille sfaccettature.”

La nuova residenza

Con la realizzazione dello studentato, Ca’ Foscari completa il Campus Economico di San Giobbe, che ha comportato sino ad oggi un impegno complessivo di oltre 64 milioni di euro, di cui circa 20 milioni di lavori per la residenza. La nuova struttura si compone di 7 edifici, si sviluppa su cinque piani per un totale di circa 6.600 metri quadrati di superficie.
 
Al piano terra si trovano i servizi (bar-caffetteria, sale prove musicali e teatrali), aperti anche all’uso da parte degli abitanti, come previsto da una specifica convenzione tra ateneo e Comune di Venezia. I piani superiori sono invece destinati alla casa dello studente (alloggi e relativi servizi), con ingresso autonomo e uffici al piano terra.

 

Particolare scorcio su laguna Campus San Giobbe

La sostenibilità

L’edificio è tra i più ‘sostenibili’ di Venezia, vantando una classe energetica A2: è dotato di solare termico e fotovoltaico, recupero dell’acqua piovana, e sfrutta la tecnologia per il risparmio energetico:
• contatti magnetici sulle finestre delle camere dello studentato collegati al Sistema di gestione camera inibiscono i sistemi di riscaldamento e condizionamento se gli infissi sono aperti;
• sensori di presenza e luminosità per la gestione dell’impianto di illuminazione nei locali che ricevono un contributo di luce naturale e nei corridoi.

La qualità architettonica

I materiali, i colori e le texture quali mattoni a vista, coperture in rame con leggera ossidazione per i nuovi edifici e in coppi per le parti da conservare, sono stati scelti anche in ragione della necessità di un dialogo con la parte già realizzata del campus oltre che con il contesto veneziano.
 
Il progettista è l’architetto e professore Vittorio Spigai, in collaborazione con gli architetti Massimiliano Condotta, Maurizio Brufatto, e gli ingegneri Fausto Frezza e Pierluigi Da Col. I lavori sono stati realizzati dall’impresa CMB di Carpi.

L’offerta della nuova residenza

La progettazione degli spazi, a cura dell’Università, integra soluzioni di allestimento proposte da DoveVivo in collaborazione con lo studio di architettura Lombardini22 - gruppo leader nello scenario italiano dell'architettura e dell'ingegneria che opera a livello internazionale.
 
Il Campus prevede camere singole o doppie, tutte con bagno privato. Ogni soluzione è completamente arredata, dotata di ogni comfort e permette di godere della propria privacy per le attività di studio.
 
Gli studenti e le studentesse fuorisede che prendono un alloggio all’interno del Campus potranno sentirsi parte di una vera community grazie agli ambienti comuni, pensati in base alle loro esigenze: la sala studio, le aree relax e living, la palestra, la lavanderia interna, un rooftop attrezzato con vista sulla laguna e il chiostro interno sul quale si affaccia la caffetteria-snack bar, aperta al pubblico, dove è possibile mangiare, bere qualcosa approfittando delle zone studio/relax o consumare un aperitivo serale godendo dello splendido tramonto veneziano.
 
Il canone di locazione include utenze, wi-fi, customer care dedicato, manutenzione, assistenza h24, reception con servizio diurno e notturno, climatizzazione e riscaldamento. Dei 229 posti a disposizione, 138 sono riservati al diritto allo studio con speciali tariffe: 375 euro mensili in singola (10 posti) e 275 in doppia (128 posti). Per i posti in vendita libera le tariffe sono di 475 euro per la singola e 375 per la doppia. Inoltre, saranno disponibili 8 posti di foresteria (600 euro la doppia, 750 la singola).

Chiostro del Campus di San Giobbe
Chiostro del Campus di San Giobbe

Federica Ferrarin