Ca’ Foscari e De Bona Motors insieme per la mobilità sostenibile

Ca’ Foscari fa un nuovo passo avanti verso la mobilità sostenibile.
Con l’obiettivo di minimizzare il proprio impatto sull'ambiente e sulle risorse naturali, l’Ateneo ha avviato una collaborazione con De Bona Motors, concessionaria con 50 anni di storia che rappresenta 20 marchi e opera in Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige attraverso le sue 16 sedi.

Al centro di questa nuova partnership c’è la mobilità elettrica, una delle soluzioni più efficaci per contrastare il ricorso ai combustibili fossili: grazie a questa collaborazione Ca’ Foscari si è dotata di una Volkswagen ID 3, auto 100% elettrica pensata per la città e gli spostamenti di carattere istituzionale.

Il 21 giugno, le chiavi dell’auto sono state ufficialmente consegnate alla Rettrice Tiziana Lippiello da Gaetano De Bona, Fondatore e Presidente di De Bona Motors, e Filippo Sbrogiò, Amministratore Delegato De Bona Venezia, presso il Campus Scientifico di Via Torino a Mestre dove Ca’ Foscari ha installato 6 colonnine per la ricarica di veicoli elettrici.

La collaborazione prevede anche della agevolazioni pensate per i dipendenti e gli iscritti all'associazione Alumni di Ca’ Foscari, che potranno usufruire di servizi convenzionati e scontistiche riservate nelle sedi De Bona di Venezia, Conegliano e Belluno.

Questa azione va ad aggiungersi agli altri sforzi dell’Ateneo nell’ambito della mobilità sostenibile, un obiettivo importante per Ca’ Foscari, che già dal 2003 ha istituito la figura del Mobility Manager, al fine di ottimizzare l’impatto generato dalla mobilità di personale e studenti.

Su questo tema, l’Università si impegna concretamente attraverso una serie di agevolazioni riguardanti gli spostamenti casa-lavoro, quali le convenzioni per l’acquisto di abbonamenti annuali per il trasporto pubblico, la collaborazione con Marive Transport dedicata a parcheggi e navigazione e le agevolazioni per l’acquisto di biciclette e l’accesso al Bici-park di Mestre.

Ca’ Foscari incentiva inoltre l’utilizzo del bike sharing locale, un servizio di noleggio biciclette ​totalmente automatizzato, operativo 24 ore su 24, che mette a disposizione bici, dislocate in punti strategici della città, come ad esempio al Campus Scientifico di Via Torino.
Tutte le informazioni sulle convenzioni attive sono disponibili nella pagina dedicata.

Francesca Favaro