AlmaLaurea, occupazione e stage all'estero eccellenze di Ca' Foscari

Il Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea ha presentato oggi il XXIII Rapporto sul Profilo e sulla Condizione occupazionale dei laureati, nel quale sono state prese in considerazione 76 università aderenti al Consorzio. 

I laureati cafoscarini intervistati per l’indagine sono stati 5.532 per il profilo dei laureati e 8.590 per la Condizione occupazionale. I dati confermano i punti di eccellenza dell’ateneo veneziano con risultati sopra la media per tasso di occupazione, tirocini ed esperienze all’estero.

L’età media alla laurea per il complesso dei laureati è 24,9 anni leggermente inferiore rispetto al dato nazionale di 25,8. Il 68% dei laureati termina l’università in corso (58,4 il dato nazionale).
L’89,3% dei laureati è soddisfatto del rapporto con il corpo docente l’88,9% dei laureati si dichiara soddisfatto dell’esperienza universitaria nel suo complesso

Tirocini ed esperienze all’estero

Si conferma alta, 79,6% la percentuale dei laureati che ha svolto tirocini riconosciuti dal proprio corso di studi contro una media nazionale del 57,6%.

Ha compiuto un’esperienza di studio all’estero riconosciuta dal corso di laurea (Erasmus in primo luogo) il 23,5% dei laureati cafoscarini, contro solo l’11,3% dei laureati nazionali.

Occupazione

Laureati triennali a un anno dalla laurea
Il 66,0% dei laureati di primo livello, dopo il conseguimento del titolo, decide di proseguire il percorso formativo con un corso di secondo livello.
Tra quelli che hanno invece scelto di non proseguire il percorso di studi a un anno dal conseguimento del titolo, il tasso di occupazione è del 57,3%, (media nazionale 69%)

Laureati magistrali a uno e cinque anni dalla laurea
Tra i laureati di secondo livello del 2019 intervistati a un anno dal conseguimento del titolo, il tasso di occupazione (si considerano occupati quanti sono impegnati in un’attività retribuita, di lavoro o di formazione) è pari al 71,9% contro il 68,1% nazionale.

Tra i laureati di secondo livello a cinque anni dal conseguimento del titolo, la percentuale di occupazione dei laureati cafoscarini è pari al 91,4% contro l’87,7 nazionale

Federica Ferrarin