Antisemitismo e teorie cospirazioniste: convegno internazionale, 28 maggio

Antisemitism and Conspiracy Theories: Historical Approaches to Modern and Contemporary Experiences è il titolo del convegno internazionale in programma il 28 maggio 2021, su Zoom, che conclude l'attività dell'unità di ricerca storica presso il Dipartimento di Studi Umanistici di Ca' Foscari del progetto europeo H2020 ODYCCEUS (Opinion Dynamics and Cultural Conflicts in European Spaces). 

Il gruppo di ricerca, formato da numerosi partner in Germania, Francia, Olanda, Svezia, e coordinato a Ca' Foscari da Massimo Warglien (DMan) e per l'unità storica da Simon Levis Sullam (DSU), si occupa di studiare l'emergere di conflitti religiosi, culturali, politici attraverso l'analisi di Big Data storici e contemporanei.

Al convengo parteciperanno importanti studiosi e studiose italiane dell'antisemitismo in Europa tra Ottocento e Novecento, e sarà concluso da due dei principali esperti mondiali di storia dell'antisemitismo: David Niremberg dell'Università di Chicago (autore nel 2018 del noto libro Antigiudaismo) e Miri Rubin dell'università Queen Mary London (autrice nel 1999 dell'importante studio Gentile Tales).

Il convegno mette al centro il ruolo storico delle teorie cospirazioniste nell'immaginario europeo dal medio evo ad oggi e i suoi rapporti con l'antisemitismo. Spesso gli ebrei sono stati rappresentati in Europa come protagonisti o ispiratori di immaginarie congiure: dall'accusa del sangue in epoca medievale (l'accusa agli ebrei, completamente priva di fondamento, di utilizzare sangue nei rituali della pasqua) ai Protocolli dei Savi anziani di Sion (noto falso storico di inizio '900, che descriveva fantasiosamente un supposto progetto ebraico di conquista e governo del mondo). L'immaginario cospirazionista è tornato particolarmente in auge nel discorso pubblico nazionale e internazionale, anche attraverso media e social media: l'analisi storica e comparata consente di meglio valutare le radici lunghe del fenomeno e di immaginare anche mezzi di contrasto critico delle degenerazioni e degli usi politici del fenomeno.

Programma e locandina